Direttamente da Parigi in Italia, i capolavori di Alma Tadema e i pittori dell’800 inglese, da qualche giorno al Chiostro del Bramante in una mostra di cinquanta quadri. 
Dopo Roma, che li ospiterà fino al 5 giugno 2014, i quadri ripartiranno alla volta di Madrid. Fino ad allora potremo apprezzare la collezione di Juan Antonio Pérez Simòn, mecenate messicano che fu uno degli estimatori del cosidetto Aestetic Muvement, al prezzo di 13 euro, audioguida inclusa (accidenti!).

Cosa ci aspetterà in mostra? Sicuramente il mito la farà da padrone, poi il Medioevo, i drammi shakespeariani e la storia antica che diventa leggenda.
La presenza costante della donna all’interno di questi quadri, trasformata in femmes fatales, eroina, strega, incantatrice, principessa traduce un’idea di voluttà e sensualità del corpo e dell’animo femminile. 

Ci andiamo…domani?