Watermelon, 2013, Commissione Roma 2013, Tim Davis

Ancora mostre di fotografia in città. Per ribadire l’attenzione che da un po’ si è concentrata intorno allo scatto d’autore si rinnova l’appuntamento con FOTOGRAFIA, Festival Internazionale di Roma. Fino all’8 dicembre 2013 il MACRO ne ospiterà la XII edizione, nella sede di via Nizza. 
La manifestazione quest’anno prolunga il periodo di apertura per oltre due mesi ed entra a far parte del progetto del museo rivolto alla valorizzazione e diffusione della fotografia.
Ve la ricordate la prima edizione? Quando ancora la fotografia cercava di farsi largo conquistando i primi spazi importanti, il festival proponeva esposizioni in ogni angolo della città. Oggi, superando non pochi problemi di organizzazione, non a caso l’edizione 2013 si intitola Vacatio, che è anche mancanza intesa come carenza di fondi, propone al MACRO quattordici esposizioni:
Vacatio, la mostra curata da Delogu, il direttore della manifestazione, racconta attraverso gli scatti di Aline Diépois e Thomas Gizolme, Elger Esser, Patrick Faigenbaum, Gaston Zvi Ickowicz, Guy Tillim e Jeff Wall il tema, filo conduttore del festival. Vacatio, l’assenza e la sospensione in fotografia, riflette sull’atto del fotografare, sul concetto di sottrazione e sul confine con le altre arti.

Elger Esser, Beg en Aud, Frankreich 2006; Vacatio

 
A New Map of Italy, fotografie di Guido Guidi a cura di Inghe Hennemann propone una riflessione sullo strumento, la macchina fotografica come un elemento di congiunzione tra mondo interiore dell’artista e il mondo esterno.


Wounded Cities, fotografie di Leo Rubinfien propone una serie di ritratti.

Allestimento della mostra Wounded Cities, fotografie di Leo Rubinfien

Foresta Bianca, a cura di Francesco Zanot, con la collaborazione di Gerry Badger, Sandra S.Phillips e Sujong Song. Questo è uno dei lavori che più ha attratto la nostra attenzione, in questi giorni gli dedicheremo un post dove potremo approfondire il progetto di arte pubblica realizzato da Armunia in collaborazione col Comune di Rosignano Marittimo tra il 2011 e il
2013. In mostra al MACRO troverete una selezione delle centinaia di foto
e storie degli abitanti di Rosignano protagonisti della grande raccolta che potrete consltare anche sfogliando i raccoglitori presenti in sala.

 

Foresta Bianca 1971, Nerina Monti Castiglioncello. Sono ai Bagni Vinicio, dove i miei nonni prendevano una cabina quando venivano a trovarci l’estate. Non c’era moltissima gente, infatti c’era una fila sola di sdraio. Avrò avuto tre anni e a quell’epoca mia mamma mi portava alle giunte comunali perché non c’erano ancora gli asili.
A Number of Angles, di Fleur van Dodewaard a cura di Claudia Caprotti e Alessandro Dandini de Sylva. Paesi Bassi). Per i suoi scatti l’artista mette in scena una serie di composizioni, sculture, dipinti, disegni e allestimenti, realizzate in studio per esplorare la natura evocativa della geometria e del colore.

Trolleyology in Rome, Adam Broomberg & Oliver Chanarin a cura di Hannah Watson

Another Country di Paolo Pellegrin, a cura di Marco Delogu. Paolo Pellegrin, dopo aver raccontato con le sue foto le guerre nel mondo, in quasi tutti i continenti, con Another Country testimonia l’estrema “vacatio” degli Stati Uniti, paese spesso coinvolto proprio in quegli stessi conflitti.

Paolo Pellegrin, Rochester, NY, USA, 2012

Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA Luca Nostri, Luca Spano

Premio IILA-FOTOGRAFIA 2013, Josè Arispe; Premio IILA-FOTOGRAFIA 2012 Alejandro Cartagena

From the Background to the Foreground di Sergio Zavattieri, a cura di S.A.C.S, Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, Comitato Scientifico: Laura Barreca, Daniela Bigi, Lorenzo Bruni, Valentina Bruschi, Giovanni Iovane, Helga Marsala e Cristiana Perrella

Ritratto di quartiere. Dallo stabilimento Birra Peroni al MACRO cura di Carolina Pozzi e Saverio Verini, in collaborazione con Archivio Storico Birra Peroni

Commissione Roma 2013, Quinto Quarto, Tim Davis, a cura di Marco Delogu

Call for entry 2013

Un festival da non perdere!